Tipologie DIFETTI, analisi e SOLUZIONI

Tipologie DIFETTI, analisi e SOLUZIONI

Otoplastica per correzione del lobo fissurato

La richiesta di correzione di lobo fissurato o lobi dismorfici è abbastanza frequente.
La fissurazione del lobo può essere parziale o completa.
E' parziale, quando al posto dell'iniziale buco dell'orecchino, si ha una fessura che si allunga gradualmente verso il bordo libero del lobo, ma non lo ha raggiunto.
È completa quando la fessura ha raggiunto il bordo libero è ha diviso il lobo in due parti.
La causa può essere traumatica, ma più frequentemente è legata ad una allergia al nichel contenuto negli orecchini. In questo caso l'allergia determina una macerazione cutanea che provoca un progressivo allungamento della fessura.

ANALISI LOBO
Dal punto di vista dell'analisi preoperatoria si valuta se la fissurazione è parziale  o completa.
Si valuta la morfologia del lobo, la presenza di buchi dell'orecchino, di eventuali perdite di sostanza ecc.

VISITA PREOPERATORIA
Spesso le pazienti pensano che sia sufficiente applicare semplicemente qualche punto.
Si spiega che occorre cruentare i bordi della fessura per poi procedere a una sutura in tre strati.

 
INTERVENTO
L'intervento si  pratica in anestesia locale.
La plastica  del lobo, comporta la cruentazione dei bordi della fessura.
Si sutura la parte cruenta con punti riassorbibili, la faccia anteriore e posteriore del lobo con punti sottili che andranno tolti dopo qualche giorno.
Se la fissurazione del lobo è completa, conviene fare la tecnica a scalino.
(vedi foto disegno preoperatorio intervento di  riduzione lobo auricolare).
La scalino evita di avere una cicatrice diritta fino al bordo libero del lobo.
Il vantaggio è il seguente.
Le cicatrici vanno incontro a una certa retrazione nei primi mesi. Se la cicatrice arriva diritta fino al  bordo libero, all'inizio il risultato può essere perfetto, ma dopo alcuni mesi la retrazione lineare della cicatrice può determinare una retrazione a livello del bordo libero del lobo, con indentatura  e alterazione della sua normale rotondità.
Con la tecnica a scalino si interrompe la retrazione lineare in prossimità del bordo libero, che quindi non va incontro a retrazione e guarisce mantenendo la sua normale rotondità.

Dato poi che l'obiettivo è avere un lobo come nuovo con cicatrice il più invisibile possibile,
il risultato migliore si ottiene chiudendo completamente la fessura, senza lasciare il buco dell'orecchino.
Il buco potrà essere rifatto dopo qualche mese.
Come medicazione vengono applicati al lobo dei semplici steri-strip.

(se desideri essere contattato)
(se desideri essere contattato)
privacy
✱ I campi con l’asterisco sono richiesti
privacy
✱ I campi con l’asterisco sono richiesti
privacy
✱ I campi con l’asterisco sono richiesti

Dott. Corrado Andorno

Libero professionista

Lingue parlate

Laurea in Medicina e Chirurgia 110/110 e Lode
Specialità in Chirurgia Plastica 70/70 e Lode
25 anni esperienza nell’otoplastica

Back To Top